Peperoni difficili al teatro Franco Parenti di Milano

 In cucina e nella vita a volte ci sono Peperoni difficili

peperoni difficili a MilanoPeperoni difficili (la verità chiede di essere conosciuta) di e con Rosario Lisma.
Una sera di dicembre a teatro. Sala 3 del Franco Parenti: ecco, se avete in mente file di poltroncine rosse più o meno digradanti verso un palco rialzato con quinte e sipario, siete fuori strada. Immaginate, invece, una sala rettangolare di circa 280 metri quadri, lungo un lato della stanza poche file di panche di legno grezzo con cuscini di velluto rosso, per un totale di un centinaio di spettatori presenti. Davanti a voi, al vostro stesso livello, un soggiorno-cucina di una canonica di provincia: divano, tavolo, armadio e sedie. Alle spalle una larga vetrata si apre, anche metaforicamente, verso il mondo esterno, da dove arriva il vociare chiassoso di bimbi che giocano a pallone e in seguito si avrà la percezione dello scorrere del tempo: alternarsi di luci e tenebre, il rumore minaccioso di un temporale e della pioggia scrosciante. Alla vostra sinistra la porta di ingresso dell’appartamento da dove entreranno e usciranno i personaggi, sul lato destro un’apertura che conduce alla camera da letto.
Continue reading