Galateo: le 10 cose da non fare a teatro

Un po’ di galateo. Atto primo.

galateo

Un bello chignon © teatroamilano.it

Questo galateo espresso decalogo semiserio, per quanto in alcuni punti possa sembrare frutto di fantasia, si riferisce in realtà a fatti realmente accaduti a cui ho assistito di persona nei teatri della città.
Si alzi dunque il sipario sul primo atto del nostro galateo: ai vostri posti, prego! Parliamo quindi delle 10 cose da non fare prima che abbia inizio lo spettacolo, e più precisamente, ricordate che, secondo il galateo, non si deve assolutamente…

1. far alzare tutta la fila per raggiungere il proprio posto per poi accorgersi, dopo che tutti si sono riaccomodati, che vi siete sbagliati.

2. occupare con nonchalance posti altrui fingendo, quando si presenta il legittimo proprietario, di non saper leggere i numeri e le lettere identificative sulle poltrone. Ma se siamo in terza fila e tu hai la ventesima!

3. arrivare a spettacolo già iniziato e reclamare il proprio posto in mezzo alla fila.

4. presentarsi con tosse, influenza e pestilenze varie, come un untore di manzoniana memoria.

5. mangiare a pranzo e/o cena aglio, cipolle e ‘nduja calabrese, peperonate… forse chi è seduto accanto a voi non gradirebbe molto.

6. portare cappelli tipo bombette, copricapi a tesa larga, con nastri e fiocchi, a parte che in luogo chiuso lo vieterebbe il galateo, speriamo almeno il prossimo anno non vadano di moda la tuba o il sombrero.

7. farsi fare dal parrucchiere chignon, capelli cotonati e importanti acconciature a sviluppo verticale per l’occasione.

8. sei alto due metri hai davanti un nano, ma  tiri il busto dritto sulla poltrona, non curandoti minimamente del fungo lillipuziano che è dietro di te e che è costretto a fare il contorsionista per vedere qualcosa sul palco.

9. appoggiarsi con le braccia allo schienale dello spettatore seduto davanti  o dispiegare le braccia sui braccioli come ali,  tipo aquilotto al primo volo, occupando anche lo spazio dei vicini.

10. smettere di parlare con il compagno di merende solo quando è già in scena  il primo attore e magari ha pure declamato un paio di battute, giusto per essere sicuri che lo spettacolo sia effettivamente iniziato.

To be continued: Le 10 cose da non fare a teatro – atto secondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *